martedì 21 maggio 2013

Quando un'antica razza diventa passione e poesia !

Oggi vorrei presentarvi il CEMI, Centro Equestre Minorchino Italiano, nato per la diffusione della cultura della monta minorchina anche nella penisola.

E' quindi impossibile parlare di questo mondo senza descrivere il cavallo che tanto li ha affascinati.

Razza rara e pregevole è stata riconosciuta ufficialmente solo una decina di anni fa, ma le sue orgini si perdono nella notte dei tempi e tra le leggende isolane. Si dice vi sia sangue arabo nelle vene di questi cavalli e che i loro progenitori siano stati portati da Alfonso II di Catalogna nel 1287, quando suddivise il territorio in "cavalleries".
Con il passare dei secoli la selezione ha creato un cavallo potente e affidabile, con un'altezza di circa 165 cm. al garrese e il matello rigorosamente morello.
Il principale utilizzo di questa razza a Minorca è nelle feste tradizionali che culminano con lo "Jaleo", massima espressione della fusione culturale tra gli abitanti di minorca e i loro cavalli.
Questi ultimi, bradati con vivaci colori e suntuosi finimenti, sfilano tra la folla montati dai loro "Caixers" ( cavalieri) , per poi danzare con "bots " e "levate" al ritmo delle musiche tradizionali.

I creatori del CEMI è proprio questa energia, questa fusione magica tra l'animale e le persone che lo amano, che vogliono importare insieme a questa incredibile razza.
Nel 2011, quasi per gioco, si presentarono alle audizione per il Galà d'oro di Fiera Cavalli a Verona con uno spettacolo avente protagonisti i cavalli minorchini e ballerine di flamenco e furono ingaggiati.
Questo fu il trampolino di lancio per dare inizio ad una tournée anche in manifestazioni non esclusivamente equestri.

Attualmente il CEMI è lieto di accogliere chiunque voglia avvicinarsi alla razza minorchina con uno staff giovane e motivato, altamente qualificato per professionalità, competenze e passione.

Li trovate on-line nella loro pagina facebook (CEMI Centro Equestre Minorchino) oppure all'indirizzo :  Strada Padana Superiore - Inzago ( MI ).


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver deciso di lasciarmi un commento!